Noi di Studio LOST possiamo aiutarvi a comunicare in maniera efficace tramite il web e i social media media.

Perchè comunicare sul web e sui social networks?

  • Possibilità di misurare la resa degli investimenti
    Dal momento che è possibile monitorare gli accessi e controllare il comportamento all’interno del proprio sito web, analizzare la redditività delle campagne on-line e avere un riscontro in tempo reale su ciò che “funziona” , la comunicazione sul mezzo web permette un investimento oculato e scalabile nel tempo.
  • Bassi budget di accesso
    Gli investimenti iniziali, se comparati con i mezzi tradizionali come fiere, eventi, mailing cartaceo, campagne stampa ecc. sono di gran lunga più bassi e, quindi, vicini alle disponibilità di investimento per una PMI o una azienda che inizia a muovere i primi passi sul mercato o che non ha mai investito sulla comunicazione on-line.
  • Flessibilità e modularità
    La modularità e la flessibilità sono due elementi chiave dell’advertising e della comunicazione sul web. La possibilità ad esempio di partire inizialmente con un sito web aziendale di tipo “vetrina” per poi espanderlo in un secondo momento fino a farlo diventare un vero e proprio “portale” corredato da un e-commerce e da una campagna sui social networks e sui motori di ricerca sono caratteristiche importantissime per ottimizzare le risorse e i costi del marketing aziendale.
  • Potenziale di internazionalizzazione della attività
    Dal momento che on-line non si hanno confini geografici, la potenzialità di internazionalizzazione della propria attività attraverso il web permette di posizionarsi anche sul mercato estero senza grossi sforzi.
  • Possibilità di raggiungere pubblico “di nicchia”
    Molto spesso chi cerca aziende che si occupano di servizi o prodotti “di nicchia” si rivolge direttamente on-line. Essere presenti e ben visibili è un vantaggio enorme in termini di visibilità e di fidelizzazione di tali clienti.
  • Comunicazione diretta
    On-line la comunicazione torna ad essere diretta e non mediata attraverso giornali o mezzi tradizionali che permettono esclusivamente messaggi freddi e impersonali. Ricordiamoci che “i mercati sono conversazioni”.